1
     
  • operazione
  • Stanza doppia
  • elisocorso
  • civile drone
3
2

FREQUENZE VOLONTARIE A FINI DI STUDIO, FORMAZIONE O RICERCA

L’Azienda Socio Sanitaria Territoriale (ASST) degli Spedali Civili, al fine di rendere disponibile l’utilizzazione delle conoscenze teoriche e pratiche presenti all’interno delle sue strutture, nei limiti e nei termini previsti dal regolamento aziendale, può permettere lo svolgimento di frequenze volontarie a fini di studio, formazione o ricerca, finalizzate all’esclusiva osservazione delle attività svolte nelle stesse.
La frequenza volontaria non configura alcun rapporto di impiego con l’ASST, nemmeno a carattere precario, né può essere intesa come presupposto al suo futuro costituirsi. Non dà diritto ad alcun compenso o rimborso e non prevede alcun onere finanziario a carico dell’ASST.
La domanda di frequenza volontaria può essere presentata per un periodo minimo di tre mesi fino ad un massimo di un anno, eventualmente rinnovabile.
Il rinnovo deve essere chiesto almeno trenta giorni prima della scadenza.

La richiesta di autorizzazione alla frequenza delle strutture aziendali per frequenza volontaria deve essere redatta compilando il relativo modulo  e, unitamente agli allegati, recapitata all’indirizzo riportato sulla stessa esclusivamente di persona o a mezzo del servizio postale.

L’istante deve aver cura di acquisire, preventivamente, il parere/assenso del Direttore/Dirigente/Responsabile del Servizio/U.O./Ufficio presso il quale intende svolgere la frequenza.

Alla richiesta devono essere allegati:
1) fotocopia della polizza assicurativa per responsabilità civile verso terzi, valida per tutto il periodo di frequenza;
2) fotocopia della polizza assicurativa per infortuni, comprese invalidità permanente e morte, valida per tutto il periodo di frequenza;
3) fotocopia di un documento di identità in corso di validità;
4) fotocopia del titolo di studio tradotto in italiano (se cittadino/a straniero/a);
5) permesso di soggiorno in corso di validità (se cittadino/a extracomunitario/a).

L’istante, all’atto della richiesta di autorizzazione, deve essere in possesso di tutti i requisiti previsti per il tipo di frequenza che intende svolgere (titolo di studio, iscrizione all’albo e/o abilitazione se prevista, ecc.).

 

Per ogni ulteriore informazione rivolgersi a:

Azienda Socio Sanitaria Territoriale degli Spedali Civili
Direzione Amministrativa del Presidio Ospedaliero di Brescia
Dott. Vito Di Vito – Dirigente Amministrativo
Telefono 030 399.5960

ultima modifica:  17/02/2016
condividi: Condividi su FaceBook Condividi su del.icio.us Condividi su Segnalo Condividi su NewsVine Condividi su ReddIt Condividi su Google